Ecco perché per noi di Cortogno Santino era il sindaco

“Buongiorno sindaco” era il modo in cui ero solito salutarlo e lui era solito mandarmi a quel paese. Però direi che le centinaia e centinaia di persone presenti alle esequie odierne confermano il valore della persona. Noi di Cortogno lo chiamavamo sindaco perchè per noi era il punto di riferimento.

Details

Il desiderio di accogliere la vita

Chiara e Massimiliano vivono a Casina e da pochi mesi sono riusciti a concludere l’iter dell’adozione internazionale. Facciamo qualche domanda a Chiara: – Adottare significa  affrontare una dimensione affettiva tutt’altro che scontata; voi come l’avete affrontata ? In maniera naturale: siamo entrambi convinti che la biologia c’entri relativamente, in questo caso; contano moltissimo l’ambiente e…

Details

La fornace Romana di Cortogno

Nell’agosto del 1997 a poche centinaia di metri a valle dell’abitato di Cortogno in un vasto terrazzo naturale chiamato “Campiano” è stata ritrovata una fornace per laterizi di età tardo repubblicana.

Details

Ciao Adolfo

Ieri ci ha lasciato un caro amico della Pro Loco. Adolfo Orlandini è tornato alla casa del padre accompagnato dalla sua amata famiglia. Adolfo ha conosciuto Cortogno decenni or sono e se ne è subito innamorato, tanto da aver acquistato e ristrutturato la casa delle mitiche sorelle Becchetti Armida e Noemi. Adolfo ha partecipato e…

Details

Predica di 276 anni fa

In questi fogli ingialliti in mezzo ad un libro nella canonica a Cortogno, forse una brutta copia per le prediche della quaresima del 1738, forse la bozza per un libricino sulla penitenza, forse basterebbe leggerle per conoscere i pensieri di un prete di montagna di 276 anni fa. 🙂 “Domenica 6 post Epifania – PENITENZA…

Details

L’arte di Tonino

Antonio del Rio detto da tutti ” tonino” è un giovanotto sull’ottantina. Abita sulla strada che Casina porta a Canossa. Vede dalla sua casa di ” Case Salatti” tutto l’appennino reggiano ed è un artista.

Details

Dall’altra parte

Il disegnetto è pieno di simpatia verso quelli di Leguigno. Oggi per fortuna il confine si è spostato più lontano…ma la dov’è, le cose non son cambiate. “Le tradizioni locali ricordano un’abbondanza di randellate tra cortognesi e leguignesi e di ammaccature ancora del tutto non scomparse. I documenti d’archivio confermano che non corre buon sangue, già dalla metà del…

Details

Sedie di Partito

D.C. sta per Democrazia Cristiana. Sono sedie che usiamo ancora oggi in Proloco. Comprate negli anni sessanta dalla DC per la sede del Club 3P di Cortogno.

Details

Industriosi e attivi quelli di Cortogno

l Viaggio agronomico di Filippo Re, redatto in forma di lettere ad un amico inviate da varie località dell’Appennino, fornisce un resoconto dettagliato delle condizioni dell’agricoltura dei luoghi visitati.

Details

Quel bel pezzo di San Giorgio a Cortogno

Ecco uno splendido certificato(proveniente dall’Archivio Parrocchiale) datato 16 aprile del 1735 dove si dice ( parola del vescovo di Reggio) che nel reliquiario in cristallo c’è una simpatica reliquia di San Giorgio martire. Le reliquie di San Giorgio sono sparse dalla Sicilia alla Valle d’Aosta. Dal Portogallo alla Terra Santa. Neanche un Kamikaze che si fa esplodere…

Details

Alle origini (forse) di Cortogno

Questa stele e stata ritrovata nell’alto Lazio, é del Magistrato Caio Curtonio della tribù “Aemilia” quella del “nostro” Marco Emilio Lepido.

Details

Nostro cugino: il villeggiante

Mi ricordo che da bambino, in estate a Cortogno, oltre a festeggiare le vacanze scolastiche, festeggiavo l’arrivo di tanti amici villeggianti. Il gruppo di 3 / 4 amici in estate magicamente raddoppiava, triplicava. Si riusciva, quindi, ad organizzare una bella partita di calcio con due squadre vere nel mitico campo “sportivo” dietro casa di Arnaldo.…

Details

Quando Gesù nacque a 15° sottozero

Alla fine è nato, come ogni anno, anche se la temperatura si aggirava sulla dozzina di gradi sottozero, anche se la notte prima 40 centimetri di neve avevano imbiancato tutta la valle.

Details

Al Bar dal Faièe

Bar, è una parola che è entrata nel nostro vocabolario negli anni ‘50-’60. Prima si chiamava Osteria. Qui nella nostra zona ce n’era una in centro a Cortogno dalla Catèra ed Casèta. L’altra era alla Torre, ed era frequentata da quelli della vallata del Faieto: mio padre Liseo, Nino, Santin ecc… Circa negli anni trenta…

Details

I bambini nati all’ospedale di Montecchio ringraziano

La Pro Loco di Cortogno e i Cacciatori dell’ATC RE3 Collina nel 2009 hanno donato all’ospedale Franchini di Montecchio quattro lettini speciali denominati ‘sidecar’. Come dice il nome, si tratta di culle particolari che vengono collegate al telaio del letto della madre, attraverso un gancio specifico, permettendo al neonato di restare a letto con la…

Details

Le vie dell’acqua – Il mulino di Leguigno

Nella val Tassobbio c’erano 18 mulini ad acqua. Il mulino in pietra di Leguigno, dismesso negli anni ’60, rimane una suggestiva testimonianza di quei manufatti. In effetti il borgo è rimasto praticamente intatto, con le pale, le macine, tutto ancora al suo posto. Ora il mulino è un luogo turistico, dove si mangia, si beve…

Details

Tette in chiesa e voto di scambio

In chiesa a Cortogno, c’è un quadro del ’600 ( proveniente dall’oratorio di Santa Lucia al Faieto) che raffigura i cosiddetti “santi guaritori” quelli a cui il popolo, povero e sfruttato, ricorreva prima che arrivasse il Servizio Sanitario Nazionale. Nella foto partendo da destra abbiamo Sant’Agata con due bei seni dentro ad una coppa, che dovrebbe curare le…

Details

Quando eravamo Estensi

dal Giornalino 2009 Ci mancava solo che aprissero il casello dell’A1 Campegine/Terre di Canossa… Tra rievocazioni matildiche, anni matildici, convegni matildici, territori matildici, parchi matildici, pievi matildiche, sentieri matildici, mi sta venendo quasi voglia di passare ai ghibellini. Sembra passato in un baleno il tempo che dai Canossa arriva fino ai giorni nostri e invece sono…

Details

Il primo “assassino” di Cortogno

dal Giornalino 2009 Poco tempo fa abbiamo scoperto la citazione più antica di Cortogno. Nella Cronica del Parmense Salimbene da Adam scritta agli inizi del ‘300 che narra fatti avvenuti nella provincia reggiana nel secolo precedente, abbiamo letto che un nostro paesano alla fine del ‘200 un certo Guercio da Cortogna è stato con altri,…

Details

La Valle del Tassobbio come vorremmo che fosse

dal Giornalino 2005 Lo statuto della Proloco nella parte che riguarda le sue finalità parla di tutela e di valorizzazione. Per questo la valle in cui viviamo è stata la prima te­sti­mo­nial della Proloco con la Marcia della Val Tassobbio che quest’anno festeggia i trent’anni. Questo sentimento è proseguito e pia­no­piano è cresciuto. è cresciuta…

Details

Cortogno Lon­dra…fi­lo diretto!

dal Giornalino 2005 Lucia e Vera abitano insieme in una ca­set­ta vittoriana nel quartiere londinese di EstHam, quartiere multietnico in cui puoi trovare donne col burqa, africane con i loro vestiti tipici dai colori sgargianti, donne velate, e tanti, ma tanti bambini che coabitano in un clima di tolleranza se non di integrazione. La densità…

Details

Quegli Scarponi di Genova

dal Giornalino 2005 Trascriviamo una prima parte di quanto scritto da Giovanna Caroli sul n° 114 di Tuttomontagna: Nel 60° della Liberazione sono venuti in quaranta da Genova per conoscere i luoghi dove era stato ragazzo il carabiniere Settimo Giudici, partigiano su monti lontani, ucciso dai tedeschi sulle prime balze dell’entroterra genovese il 7 aprile…

Details

Le porte dell’ Oratorio di S.Lucia

dal Giornalino 2005 Dopo sei anni l’Oratorio di S. Lucia a Faieto è completato in tutte le sue parti… …ora, anche in caso di vento, pioggia o neve, l’interno è protetto dagli infissi in ferro battuto con i relativi vetri infrangibili. Potrà essere posta, su un piedistallo in pietra, la statua in legno di S.…

Details

Medardo Domenichini maestro di vita e di scuola

Ci sono maestri che non smettono mai di insegnare, vite che conservano nel tempo il loro carattere esemplare, parole che rafforzano il loro significato negli anni e in contesti totalmente nuovi. E ci sono comunità in grado di raccoglierne l’eredità facendo spazio all’ascolto. Come a Cortogno di Casina dove la memoria è una consuetudine, si…

Details

Lucerna romana

Passeggiavo sereno in quel di Cortogno nei pressi di un buco. al lato del buco trovo questo coso. Non sono un archeologo ma davvero somiglia ad una lucerna Romana chiamata “Firmalampen”. Sarà vero?

 

Un tipo di lucerna prodotta in modo “industriale” in un laboratorio di Modena. Qualche informazione in più qui .

 

Perdere monete a Cortogno nel II sec. a.C.

Guardavo per terra nei pressi della fornace romana e tra i tanti e soliti coccetti spunta anche un dischetto. un dischetto piccolino e tutto consumato. mi sono detto forse una moneta! Una volta, era una moneta. Per fortuna c’era una giornata limpida, con il sole invernale potente, con la luce radente serale vedo un lettera…

Details

Al dutur dal Castèt

Una sera al bar: Set chi an vendu al Castet! E chi la cumpràa? Un Dutur!! A se? Mei, acse si stom mal fom senza arivar a la Casina……. La cosa, in realtà, è un pò diversa. Il Castetto, collinetta dominante la parte nord di Cortogno, è stato acquistato nel 2003 dal Dottor Zini Michele,…

Details

Paolo “Villo” Moscatelli

di Piero Torricelli Villo è nato al Mulino di Cortogno il 25 gennaio 1929 dal fabbro Francesco (Fraschin) e dalla Teresa (Teresina). Al Mulino, quando Villo era un ragazzo, vi era sempre un via vai di persone che andavano o da suo papà (il frara) che fra l’altro faceva degli ottimi “pudai”con stampata una mano…

Details

Al frèra dal Mulin – Il Fabbro del Mulino

di Primo Rinaldi Moscatelli Francesco detto “Fraschin”, fabbro ferraio del Mulino di Cortogno; Un grande artista che fabbricava gli attrezzi agricoli in uso in quel tempo  come roncole, püdaj, zappe e vanghe, ottimamente temprate, garantite e firmate a fuoco. Venivano da lui tutti quelli della valle del Tassobbio e anche dalle valli vicine. I suoi…

Details

La famiglia di Durin dal Mulin

di Matteo Domenichini Quando si parla dei villeggianti di Cortogno non si può non parlare della famiglia Giudici del Mulino, presenza costante e fondamentale della vita del nostro paese. Il patriarca era Giudici Doroteo, Durin (1887-1966), e la moglie Domenichini Primina (1895-1935), originaria del Braglio. Durin, figlio di Riziero, svolgeva da sempre attività di muratore.…

Details

Nuova gestione con una coppia esplosiva!

Fausto Tarabelloni da Barazzone e Sara Bonilauri da S.Pietro di Viano con coraggio e motivazione hanno preso in mano la gestione del Bar alimentari di Cortogno. Cordialità e simpatia, atmosfera calda per prime colazioni, pranzi e cene veloci con gnocco e baccalà fritto e tigelle. Negozio di alimentari con vendita del Parmigiano della Latteria Sociale…

Details

Grazie Tite!

Così recitavano i volantini attaccati a tutti gli angoli del “Centro” di Cortogno lo scorso 5 settembre . La grande festa a Sorpresa stava per iniziare…. Dura battaglia per fissare la giornata. Tutto nacque qualche mese prima, quando ancora c’era solo il sentore che la Tite cessasse l’attività alla fine dell’estate. Cominciammo a parlarne in…

Details

A caccia di solidarietà

Dal Giornalino 2009 Il 31 Agosto 2007 i cacciatori iscritti all’ATCRE 3 Collina e la Pro Loco Cortogno hanno dato vita ad un’iniziativa di carattere sociale per poter far meglio comprendere, ai cittadini in genere, che l’essere un cacciatore non comporta il solo predare ma anche l’avere coscienza del mondo in cui vive e nel…

Details

Cortogno, terra di sacerdoti

Dal Giornalino 2007 La parrocchia di Cortogno negli anni passati ha avuto il glorioso primato delle vocazioni sacerdotali, segno di fede alla chiesa; dal 1940 al 1960 con 450 abitanti. C’erano 8 preti nella nostra comunità: don Ostilio Domenichini parroco a Roncaglio, don Livio Camorani a Marmirolo, don Aurelio Camorani a Paderna don Domenico Domenichini…

Details

Il ritrovo dei Torricelli

Piero, è l’unico dei cinque fratelli (Peppino, Virginia,Rosa, Alberta) che non è nato a Casina; è il più giovane (si fa per dire) dei cinque e risiede a Cortogno dal 1995, quando è andato in pensione. Considerata l’età avanzata dei cinque ( Peppino 81 anni e Piero 71) e l’armonia che regna fra i fratelli,…

Details

Parrocchia o Proloco??

dal giornalino 2007 Quando c’è una manifestazione a Cortogno la domanda nasce spontanea:da chi è organizzata, dalla Parrocchia o dalla Pro Loco ?? La linea di demarcazione tra le due è veramente molto sottile. Se non ci fossero due consigli generali, due consigli direttivi e due presidenti non si saprebbe davvero fare delle distinzioni. Quando il…

Details

Un altro americano a Cortogno

Nell’ultimo anno avrete forse notato una faccia nuova a Cortogno, e so che non mi sono ancora presentato a tutti . Il mio nome è Brian Burton (pronunciato Braian) e sono venuto In Italia circa un anno fa per cambiare il mio stile di vita americano. Vengo da Austin, Texas , ho 24 anni e…

Details

Investimenti in Proloco

dal Giornalino 2006 Ci siamo posti la domanda: in questi ultimi sei-sette anni quanti soldi ha investito la Pro Loco? Abbiamo pensato di fare un riassunto approssimativo delle principali spese e di darne informazione sul nostro giornalino, anche perché il tutto ci sembra sia di interesse per chi dedica tempo al lavoro di volontariato nella…

Details